mercoledì 23 dicembre 2009

martedì 15 dicembre 2009

dal sito www.inps.it

Avviso Pubblico per l’affidamento di n. 310 incarichi a medici esterni Specialisti in Medicina Legale o in altre branche di interesse istituzionale per l’espletamento degli adempimenti sanitari di cui all’art. 20 del decreto legge 1° luglio 2009, n. 78, convertito con modificazioni dalla Legge 3 agosto 2009, n. 102 e per la gestione delle conseguenti ricadute funzionali sull’attività istituzionale dei Centri Medico Legali INPS libero professionale di attività medico-legale. In considerazione delle nuove funzioni attribuite all’INPS dall’articolo 20 del decreto legge 1 luglio 2009, n. 78, convertito con modificazioni dalla legge 3 agosto 2009, n. 102, in materia di accertamenti sanitari di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità e delle conseguenti ricadute funzionali sull’attività istituzionale dei Centri Medico Legali, tenuto conto dell’esigenza di garantire l’efficiente funzionamento dei CML, l’Istituto intende ricorrere all’affidamento di n. 310 incarichi a medici esterni specialisti in medicina legale o in altre branche di interesse istituzionale. Modalità presentazione della domanda Le domande, da compilare secondo lo schema allegato, unitamente al curriculum professionale, dovranno essere spedite esclusivamente al seguente indirizzo di posta elettronica coordinamentogenerale.medicolegale@inps.it, entro il giorno 17 dicembre 2009.(proroga al 24.12.09) L’Istituto si riserva la facoltà di richiedere i documenti comprovanti il possesso dei titoli dichiarati nel curriculum professionale. Gli interessati potranno sottoporre eventuali quesiti esclusivamente utilizzando il soprarichiamato indirizzo di posta elettronica.
Incompatibilità Gli aspiranti agli incarichi, al momento della sottoscrizione del contratto devono trovarsi nelle seguenti condizioni: - non essere stati sottoposti, negli ultimi cinque anni, a procedimenti penali con sentenza passata in giudicato e non essere stati, nello stesso arco di tempo, destinatari di sanzioni disciplinari; - non aver procedimenti penali in corso; - non ricoprire analoghi incarichi presso Commissioni mediche ASL; - non eseguire consulenze tecniche di parte per conto e nell’interesse di privati attinenti con l’attività dell’INPS e non effettuare consulenze tecniche d’ufficio nei procedimenti giudiziari nei quali l’INPS figura quale legittimato passivo; - non avere incarichi politici o amministrativi presso organi o istituzioni territoriali e/o nazionali.

lunedì 14 dicembre 2009

Messaggio intranet

Oggetto : Attività medico legale di controllo sui certificati medici

Ai Dirigenti medici
e p.c. Direttori Sedi Regionali
Direttori Sedi INPS

Si raccomanda di adempiere all' attività di cui all' oggetto con puntualità e continuità. Si rammenta che l' espletamento dei compiti del medico legale INPS in materia costituisce obbligo di servizi

venerdì 11 dicembre 2009

Rassegna Comunicati Stampa : 1) FNOMCeO - 2) Segretario Nazionale FIMMG Milillo - 3) Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS Petrone

*****

La FNOMCeO: "Una proroga per l'attuazione della normativa sulle certificazioni di malattia"

Una proroga per il trasferimento all'INPS delle competenze sui certificati di malattia per i pubblici dipendenti, così come previsto dal Dl 27 ottobre 2009 n° 150 in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico. È quanto auspica la FNOMCeO in una lettera inviata oggi al Ministro della Funzione Pubblica, Renato Brunetta, al Ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, e al Viceministro con delega alla Salute, Ferruccio Fazio, per segnalare il forte disagio dei medici nel dare piena attuazione alla nuova normativa sulle certificazioni di malattia per i pubblici dipendenti.Disagio che nasce, in primo luogo, dalla necessità di un chiarimento interpretativo del comma in cui si dispone che le certificazioni non possano riferirsi a "dati clinici non direttamente constatati né oggettivamente documentati", e che non potrà non riflettersi in una seria difficoltà per i cittadini nell'ottenere i certificati di malattia. Ecco, per opportuna divulgazione, ampi stralci della lettera."Da più parti, comprese alcune Pubbliche Amministrazioni dello Stato e degli Enti Locali, riceviamo richieste interpretative della norma di cui alla modifica comma 3 dell' art 55 quinquies, che dispone che le certificazioni non possano riferirsi a "dati clinici non direttamente constatati né oggettivamente documentati". La FNOMCeO ha segnalato, già in precedenti occasioni, le proprie preoccupazioni... in ragione delle incertezze applicative che rendono ancora più iniquo e del tutto sproporzionato il regime sanzionatorio per i medici". Sono infatti previste, per la violazione della normativa, gravi sanzioni, che vanno dalla radiazione alla revoca di rapporto di dipendenza o convenzione con il SSN,sino al carcere.Per molte patologie (le emicranie, alcune lombalgie ecc....), però, non esistono dati clinici obiettivi, mentre altre (la cefalea, la dispepsia acuta, la colica addominale, l'insonnia in lavoratore con mansioni a rischio, ecc....) possono essersi manifestate senza aver lasciato postumi rilevabili al momento della visita. E "alla luce della norma, non è distinguibile il caso del clamoroso "falso ideologico in atto pubblico" di una certificazione di malattia per un pubblico dipendente in vacanza ed in ottima salute - evento possibile ma eccezionale - dal caso - invece del tutto quotidiano - del lavoratore che si presenta al medico descrivendo una sintomatologia clinica verosimile e coerente con una patologia transitoria, ma al momento non più in atto. Tali evenienze possono complicarsi laddove il fatto si è verificato, ad esempio per i turnisti, in un prefestivo o festivo, ovvero in una situazione di indisponibilità di un medico certificatore".In tutti questi casi, il risultato, all'atto pratico, sarà uno solo: il medico si troverà nell'impossibilità di fornire il certificato al suo paziente. Ma c'è un altro possibile "effetto collaterale" della legge: "Sul piano più generale è inoltre opportuno sottolineare come, senza ulteriori chiarimenti, l'applicazione della norma possa tradursi verso i professionisti in una forte sollecitazione ad autotutelarsi con prescrizioni di consulenze ed indagini inappropriate, in altre parole mettendo in campo costosi ed inutili comportamenti difensivi".Tutte queste problematiche potrebbero essere al momento "eluse", in quanto, non vigendo l'obbligo di riportare la diagnosi sul certificato, non viene effettuata una valutazione dei contenuti. Ma "con il previsto passaggio delle competenze all'INPS, la certificazione, sia essa telematica o cartacea, dovrà essere inviata corredata della relativa diagnosi all'Istituto Assicuratore e sottoposta a formale valutazione di merito".La FNOMCeO è pienamente disponibile a collaborare per un chiarimento della complessa situazione ed evitare gravi disagi agli assistiti, disservizi amministrativi ed eventuali comportamenti opportunistici da parte dei medici. E, "in attesa di una puntuale ed efficace regolamentazione applicativa della materia - che si chiede avvenga per gli aspetti tecnico-professionali e deontologici con il pieno coinvolgimento dell'Ente - si sollecita una proroga per l'attuazione del trasferimento delle competenze all'INPS". fonte www2. fomceo.it


COMUNICATO STAMPA
Proroga certificazioni di malattia, Milillo: sostegno e plauso della FIMMG a FNOMCeO.
Rilanciamo la proposta dell'auto certificazione per i primi giorni.
“Ci uniamo alla richiesta del presidente della FNOMCeO. Invitiamo comunque e sempre i medici ad uno scrupoloso rispetto delle norme, anche deontologiche, che regolano la certificazione di malattia”.
Lo dichiara Giacomo Milillo, segretario nazionale della FIMMG, sottolineando il perfetto accordo che ha caratterizzato il lavoro del sindacato e della federazione in questi mesi.
“I medici di medicina generale esprimono tutta la loro preoccupazione per una situazione normativa che, se non chiarita, rischia di creare gravi disagi agli assistiti e rischi per i professionisti – prosegue Milillo -. Una proroga del trasferimento delle competenze all'INPS è quindi indispensabile. Proponiamo inoltre nuovamente l'autocertificazione del cittadino per brevi periodi di assenza dal lavoro: sarebbe una parziale soluzione al problema delle certificazioni e un importante segnale di deburocratizzazione dell'attività del medico".
"Per quanto riguarda la trasmissione on-line del certificato di malattia – concluede Milillo - non faremo mancare la nostra collaborazione, ma chiediamo al Ministro Brunetta di poterlo fare in un clima di serenità professionale". fonte http://www.fimmg.org/
10/12/09


Comunicato Stampa
Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS

Pieno accordo con quanto dichiarato dal presidente della FNOMCeO sulla opportunità di una proroga del trasferimento all'INPS delle competenze sui certificati di malattia per i pubblici dipendenti e piena condivisione del rilancio della proposta di autocertificazione dei pazienti per i brevi periodi di assenza effettuata dal Segretario Nazionale Generale FIMMG Giacomo Milillo da parte del Coordinatore nazionale del Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS Alfredo Petrone.
Inoltre richiamando quanto già scritto nel comunicato stampa della FNOMCeO del 10 giugno 2009: sulle "responsabilità delle procedure di controllo e di verifica delle assenze - in particolare quelle brevi - che coinvolgono, con pari dignità e complessità tecnico professionale, l'autonomia e la responsabilità del medico, in questa circostanze avente funzioni fiscali", il settore FIMMG Medicina Fiscale inps auspica che nell'ambito della necessaria e prevista riqualificazione professionale della categoria sia data maggiore responsabilità ed autonomia ai Medici di Controllo sia per le prognosi brevi eventualmente autocertificate dai pazienti che nella valutazione della certificazione della malattia. fonte www.fimmg.org
11/12/09

lunedì 30 novembre 2009

Corso ECM "Area Interdisciplinare" "CERTIFICAZIONE DI MALATTIA E ATTIVITÀ DI CONTROLLO SULLO STATO DI SALUTE DEI LAVORATORI"


La sede dell’evento è l’Auditorium “Gaetano Martino” dell’Ordine provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Messina.
La data è il 19 Dicembre 2009
.

.

Segretario organizzativo Dott: Giovanni D’Amico

Per informazioni : damicogiov1@libero.it



Obiettivi del Corso:
L’ordine dei Medici di Messina con questo Corso intende dare un contributo alla comprensione dello spinoso argomento delle certificazioni di malattia, inabilità e inidoneità temporanee, precisando alcuni concetti normativi e rilevando le varie notevoli difficoltà insorgenti in tutti i campi, causate da un lato dalle pretese dei richiedenti, dall'altro da carenze deontologico-professionali di taluni medici certificatori. E’ di tutto rilievo l’importanza del controllo dello stato di malattia sia per la riduzione della spesa degli Enti erogatori, sia per scoraggiare l’assenteismo che ha certamente un risvolto economico, ma anche un grosso impatto di natura sociale. L’esigenza del controllo, d’altra parte, deve essere conciliata con la garanzia dei diritti dei lavoratori realmente ammalati. Da qui la necessità che i Medici incaricati del controllo abbiano una notevole competenza medico-legale e che curino il proprio aggiornamento professionale (come peraltro previsto dal Decreto 8 maggio 2008 del Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale di concerto con il Ministro della Salute ) e che il loro intervento sia coordinato in modo coerente, efficace e trasparente da parte della Pubblica Amministrazione.


Docenti:

Dott.ssa Franca Arculeo - medico legale, medico del lavoro

Dott.ssa Patrizia Napoli – medico legale

Dott. Aldo Di Blasi - medico legale, medico del lavoro, organizzatore del Corso

Dott. Francesco Patanè - medico legale

Dott. Gaetano Capilli - medico legale

Dott.ssa Fortunata Cottone - medico legale, medico del lavoro


Segretario organizzativo Dott: Giovanni D’Amico
Per informazioni :damicogiov1@libero.it

Programma del Corso:

Sabato 19 dicembre 2009

Ore 8,30 - Registrazione dei partecipanti

Ore 8,45 - Introduzione del Presidente dell’Ordine, dott. Nunzio Romeo

Ore 9,00 - Dott.ssa Patrizia Napoli
Le prove documentali

Ore 9,30 - Dott.ssa Franca Arculeo
Certificazione medica e requisiti medico legali del certificato di malattia

Ore 10,00 - Dott. Aldo Di Blasi
Malattia e incapacità lavorativa, malattia indennizzabile




Ore 10,30 – Lavori di gruppo

Ore 11,00 - Dott. Francesco Patanè
Prognosi clinica e prognosi medico-legale

Ore 11,20 – Pausa

Ore 11,30 - Dott. Gaetano Capilli
Organizzazione del controllo sullo stato di salute dei lavoratori

Ore 12,00 - Dott. Fortunata Cottone
Cause di giustificabilità delle assenze dal domicilio del lavoratore in malattia

Ore 12,15 - Medici di controllo
Interventi preordinati

Ore 12,45 – Distribuzione questionari ECM

Ore 13,15 – Discussione

Ore 14,00 – Consegna questionari

venerdì 20 novembre 2009

Assemblea Medici di Controllo INPS

SI COMUNICA CHE

GIOVEDI’ 26 NOVEMBRE 2009 ORE 15.00
PRESSO L' ORDINE DEI MEDICI DELLA PROVINCIA DI SALERNO

SI TERRA' UN ASSEMBLEA DEI MEDICI DI CONTROLLO INPS

SARA' PRESENTE L'ESECUTIVO NAZIONALE DEL

SETTORE FIMMG MEDICINA FISCALE INPS

DOTT. GEPPINO DE FILIPPO REFERENTE PROVINCIA DI SALERNO SETTORE FIMMG MEDICINA FISCALE INPS

sabato 14 novembre 2009

Corso ECM INPS/FIMMG - Napoli 14.11.2009

Gabriele Peperoni Segretario Nazionale FNOMCeO
Presidente OMCeo Napoli
" I saluti della FNOMCeO e resoconto della riunione con "Brunetta" di giovedi 12.11.09"
Angelo Castaldo Segretario Organizzativo Nazionale FIMMG
Vicepresidente OMCeO Napoli
"I saluti di Giacomo Milillo e dell' Esecutivo Nazionale FIMMG e l'Importanza della FIMMG per i medici di Controllo INPS"

Stefano Castaldo Coordinatore Regionale CML INPS Regione Campania
" I saluti del Prof Massimo Piccioni e del Coordinamento Nazionale Medico Legale INPS e apprezzamento del Settore FIMMG medicina Fiscale INPS"

Alfredo Petrone Coordinatore Nazionale Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS
" Quale dovrà essere il futuro della Medicina Fiscale INPS"


Luigi Sparano Segretario Provinciale Generale FIMMG Napoli
"La Certificazione dell’incapacità temporanea al lavoro alla luce dei nuovi orientamenti giuridico legislativi ." Corrado Pietrantuono Responsabile CML INPS Provinciale di Napoli

"Il ruolo del Centro Medico Legale INPS nel controllo del fenomeno malattia "



Vincenzo Martignetti Responsabile CML INPS Provinciale di Benevento

"Le necessarie sinergie tra il mmg, il centro medico legale il medico di controllo INPS."



Silvestro Scotti Segretario Nazionale Settore FIMMG Continuità Assistenziale
"Il ruolo della Continuità Assistenziale nella certificazione di Malattia : Compiti e Criticità "

Nino Vecchione Dirigente Medico I Livello CML INPS Napoli

"Malattie professionali, Infortuni sul lavoro, Surroghe.

La riduzione prognostica con idoneità a lavoro. L’invito a visita presso il centro

Medico Legale".



Sala principale "sold out"!

Colleghi "costretti" ad utilizzare la saletta secondaria !!
Grazie a tutti...........!!!
Alfredo Petrone
























giovedì 12 novembre 2009

12/11/2009 - Assenze per malattia: piena adesione degli ordini professionali e dei sindacati dei medici all'invio online all'Inps della certificazione

Piena adesione degli Ordini professionali e dei sindacati dei medici all’invio online all’INPS della certificazione medica per le assenze per malattia dei dipendenti pubblici: è quanto è emerso oggi a Palazzo Vidoni nel corso di una riunione alla quale ha preso parte anche il ministro Renato Brunetta, che ha dichiarato la piena disponibilità ad ascoltare la categoria medica al fine rendere operativo il sistema nel più breve tempo possibile. Oltre ai capi dipartimento del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renzo Turatto e Antonio Naddeo e al presidente del CNIPA Fabio Pastella, erano presenti anche i rappresentanti dell’INPS e il segretario nazionale della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (FNOMCeO) Gabriele Peperoni.
Per quanto riguarda i sindacati di categoria, sono intervenuti il presidente dello SNAMI (Sindacato Autonomo Medici d’Italia) Mauro Martini, il segretario nazionale della FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) Giacomo Milillo, il vicesegretario generale dello SMI (Sindacato Medici Italiani) Giuseppe Tortora e Segretario Generale Nazionale della CISL Medici Giuseppe Garraffo.
Nel corso dell’incontro sono stati affrontati i primi problemi inerenti la previsione normativa del decreto legislativo 150/2009 (Riforma Brunetta in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico) relativi alla trasmissione dei certificati medici per via elettronica. Si è così deciso di istituire un tavolo permanente con l’obiettivo di condividere una road map per monitorare l’implementazione del sistema, affrontando tutte le problematiche derivanti dall’applicazione della norma, che entrerà in vigore il 15 novembre. Una volta definito il decreto interministeriale per individuare i parametri tecnici, dal 15 dicembre inizierà quindi ad essere operativo il sistema di trasmissione online. Da quel momento ci sarà un doppio binario di comunicazione all’INPS, che consentirà un adeguato monitoraggio del sistema in modo da consentire nel 2010 il passaggio totale alla notifica in rete dei certificati medici. Questo tavolo si riunirà nuovamente fra due settimane.

Fonte : www. innovazionepa.gov.it

mercoledì 11 novembre 2009

L' Esecutivo Nazionale Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS incontra I Medici di Controllo

Nel comunicare la chiusura delle iscrizioni al Corso ECM che si terrà il 14 novembre presso l'ordine dei medici della Provincia di Napoli si rende noto che alla fine del Corso, l'Esecutivo Nazionale del Settore incontrerà i colleghi Medici di Controllo INPS iscritti e non iscritti al corso, per analizzare insieme le prospettive future della nostra professione.

martedì 10 novembre 2009

Assegnazione di caselle di Posta Elettronica Certificata (PEC) ai cittadini

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica nel quale è fornita al mittente documentazione elettronica, con valenza legale, attestante l'invio e la consegna di documenti informatici.
"Certificare" l'invio e la ricezione - i due momenti fondamentali nella trasmissione dei documenti informatici - significa fornire al mittente, dal proprio gestore di posta, una ricevuta che costituisce prova legale dell’avvenuta spedizione del messaggio e dell’eventuale allegata documentazione.
Registrandosi presso il sito dell’Inps, è possibile ricevere una casella di Posta Elettronica Certificata a titolo gratuito.
Si tratta di una opportunità che si è concretizzata a seguito del protocollo d’intesa stipulato in data 30/09/2009 tra il Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e l’Inps. Il protocollo ha tradotto in realtà quanto disposto dalla legge 2/2009, che assicura ai cittadini che ne facciano richiesta, l’assegnazione gratuita di una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC al Cittadino).
Ottenerla è facile, prima facendo richiesta on-line tramite la funzione apposita contenuta all’interno della sezione “Servizi al Cittadino” sul sito dell’Inps (www.inps.it). Successivamente l’interessato dovrà recarsi presso una qualunque sede Inps, per il necessario riconoscimento personale e l’attivazione del servizio.
L'uso del servizio e' personale e riservato, e l’accesso alla propria casella di PEC al Cittadino avviene tramite le credenziali di accesso ai “Servizi al cittadino” del portale dell'INPS (codice fiscale e PIN). Non e' consentito accedere ad un'utenza PEC al Cittadino per conto di terzi o cedere la propria utenza PEC al Cittadino a terzi.

Renzo LeperaFimmg Bologna
09/11/09
fonte : www.fimmg.org

giovedì 5 novembre 2009

Intervista a Giacomo Milillo e Alfredo Petrone. Brunetta torna all'attacco: certificazione di malattia on line da metà novembre

C'è sconcerto tra i medici di famiglia per la norma che dal 15 novembre li obbligherà a spedire per via telematica all'Inps i certificati di malattia dei lavoratori del comparto pubblico. Così prevederebbe il decreto legislativo 150/2009, varato dal Governo in attuazione della Legge 15/2009 e pubblicato in Gazzetta ufficiale il 31 ottobre scorso: in sostanza si tratta di un altro capitolo della guerra proclamata dal ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, contro fannulloni e assenteisti. Una guerra che rischia di fare dei medici di famiglia delle "vittime collaterali": i medici che dalla metà del mese non trasmetteranno via Internet i certificati di malattia, rischiano infatti sanzioni fino alla perdita del rapporto convenzionale. Alla stampa, tra l'altro, il Ministro ha già detto che la data del 15 novembre non sarà soltanto indicativa, anche se andrà considerato un periodo di "transizione" nel quale carta e invio telematico dovranno convivere.
Troppo poco per fugare inquietudini e perplessità dei medici di famiglia: «Ci sono diversi interrogativi che vorremmo rivolgere al ministro Brunetta» attacca il presidente dello Snami, Mauro Martini «per esempio con quale applicativo andranno spediti i certificati? Brunetta ha accennato alla Pec (Posta elettronica certificata, ndr) ma ho seri dubbi sulla fattibilità della cosa. E poi, quale comportamento andrà tenuto rispetto ai dati sensibili della certificazione? Che cosa accadrà alla copia cartacea del certificato che il lavoratore deve consegnare al datore? Ancora una volta ci troviamo di fronte a un decisionismo senza concertazione che ci spiazza». Dello stesso tenore i commenti da Fimmg: «A oggi il decreto è semplicemente inattuabile» commenta il segretario nazionale della Federazione, Giacomo Milillo «e in più è sgradito nella parte in cui minaccia sanzioni senza avere prima avviato un confrnoto con le categorie interessate. L'impressione è di essere davanti a un legislatore un po' confuso».
Commenti positivi arrivano invece dal settore medicina fiscale Inps della Fimmg, anche se soltanto su quella parte del decreto che allarga a sette ore la fascia di reperibilità dei lavoratori pubblici in malattia: «Il provvedimento agevola il lavoro dei medici Asl e facilita i controlli» spiega Alfredo Petrone, responsabile del settore «ma condividiamo le perplessità dei medici di famiglia per quanto concerne l'invio telematico dei certificati». Resta invece la speranza che la riforma Brunetta porti all'unificazione dei medici del settore fiscale, oggi divisi tra Inps e Asl: «La 15/2009 ha avviato la semplificazione della disciplina inerente le certificazioni di malattia: in sostanza, l'Inps diventerà il collettore di tutti i certificati, del settore pubblico e privato, che verranno redatti su un unico modulo e non più su ricettario bianco come oggi avviene per i dipendenti pubblici. Potrebbe essere un passo verso quello che consideriamo il nostro obiettivo più importante».

fonte : dal giornale del medico on line : www.gdmonline.it

domenica 25 ottobre 2009

venerdì 16 ottobre 2009

Estratto dalla relazione del Segretario Nazionale Giacomo Milillo

Estratto dalla relazione del Segretario Nazionale Giacomo Milillo
Al 64 Congresso Nazionale FIMMG

Questa relazione non sarebbe completa se non avesse alcuni riferimenti ai diversi Settori della Medicina Generale rappresentati dalla FIMMG, all’interno dei quali operano dirigenti di valore che, oltre a tutelare l’interesse dei colleghi, contribuiscono alla progettualità del Sindacato, e sanno rispettare i suoi valori. ……..
omissis
…..Il Settore dei Medici Fiscali, attualmente liberi professionisti non convenzionati, chiamati singolarmente ad operare in base a criteri eterogenei sul territorio nazionale, chiede con forza una organizzazione professionalizzante della propria attività, che attraverso una convenzione con l’INPS potrebbe anche avere costi inferiori ed efficienze maggiori. L’INPS ha mostrato attenzione alle loro proposte, ed è in programma un incontro a breve, appena l’Ente avrà portato a termine una riorganizzazione delle proprie attività ed avrà definito il suo fabbisogno professionale, per esplorare le possibili soluzioni.

sabato 10 ottobre 2009

Comunicato congiunto Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS - Sin.Me.Vi.Co

Il giorno 08 ottobre u.s. si è tenuto presso la sede nazionale della Fimmg in Roma l’incontro annunciato tra le rappresentative sindacali dei medici di lista. Alla riunione hanno partecipato una delegazione del Sin.me.vi.co. (Sindacato Medici Visite di controllo) costituita dai colleghi Ignazio Casciana e Fabio Abbadessa ed una del Settore Medicina Fiscale Inps della Fimmg rappresentato da Alfredo Petrone e Silvio Trabalza.
Al fine di fare il punto sulla situazione sono state condivise le risultanze delle varie consultazioni avviate da ogni singola sigla sindacale con l’INPS , con il Ministero e con la FNOMCeO, che hanno in definitiva fornito le medesime conclusioni. Si è altresì riscontrata una ampia convergenza sulle aspettative di ciascuna sigla identificando la strada maestra su cui condurre la trattativa nella convinzione e nell’ ottica di tutelare il posto di lavoro e nello stesso tempo consentire una necessaria riqualificazione professionale, non solo dei rispettivi iscritti ma di tutti i medici di lista attualmente in servizio. Si è inoltre deciso di arrivare, meglio se in maniera unitaria e condivisa tra tutte le sigle sindacali, alla redazione di una richiesta da inviare agli attori della trattativa (Ministero, Inps e FNOMCeO) che contenga un forte richiamo a quanto contenuto nelle premesse del decreto ponte e, nelle more del rinnovo dello stesso, alla applicazione autentica di quanto in questo contenuto per non alterarne la ratio.
Nell’attesa di poter avere nelle prossime ore qualche elemento in più circa la strada ufficiale che l’Istituto intende perseguire nell’ottica della riorganizzazione del Settore Medico Legale e che riguarda specificatamente i medici di lista e auspicando che ad una successiva riunione possano partecipare anche le due sigle sindacali invitate ed assenti, si è deciso di aggiornare al 22 ottobre p.v. la riunione stessa per la stesura del documento unitario.

Settore FIMMG Medicina FISCALE INPS
dott. Alfredo Petrone Coordinatore nazionale
dott. Silvio Trabalza Vice Coordinatore nazionale
Sin.Me.Vi.Co.
Dott. Ignazio Casciana Presidente
Dott. Fabio Abbadessa Segretario Organizzativo

venerdì 9 ottobre 2009

1° Annuncio Corso ECM in MEDICINA LEGALE - Regione Sicilia

Si comunica che la Sede Regionale Sicilia Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS ha organizzato un corso ECM dal titolo:
" invalidità civile, certificazione di malattia e visite mediche di controllo"
19 Dicembre 2009
Sede Messina
A breve ulteriori comunicazioni
info : medicinafiscaleinps@fimmg.org

sabato 3 ottobre 2009

Assemblea Medici di Controllo INPS "SARDEGNA"

Si informano i colleghi della Sardegna, che in occasione del Congresso Nazionale FIMMG, che si terrà presso il Fortevillage Resort Santa Margherita di Pula (Ca) dal 12 al 17 ottobre 2009
si svolgerà un "incontro - dibattito" tra i medici di controllo INPS della regione con la partecipazione del
Coordinatore Nazionale Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS
dott. Alfredo Petrone
per info: medicinafiscaleinps@fimmg.org

venerdì 25 settembre 2009

Corso ECM INPS/FIMMG in MEDICINA LEGALE .Aggiornamento Posti disponibili : "50"





14 novembre 2009
NAPOLI

.

.
Programma e scheda di iscrizione :













Posti disponibili : 100

venerdì 10 luglio 2009

Osservatorio FIMMG "Settore Medicina Fiscale INPS"

In seguito a recenti segnalazioni di molteplici disfunzioni presenti in alcune sedi INPS , in particolare per quel che riguarda il mancato rimborso ECM a causa di un numero medio di visite mensili effettuate inferiore al numero minimo di 40 necessario per ottenere il rimborso e ciò per disfunzioni dell' ENTE e non per mancata disponibilità del medico di controllo ,
si ricorda a tutti i colleghi che Il
"Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS"
in risposta alle numerose segnalazioni sia di non corretta applicazione delle norme contenute nei vari decreti che di severe disfunzioni organizzative nelle singole sedi ha da tempo creato :
"l'Osservatorio FIMMG Medicina Fiscale INPS"

L'Osservatorio deve essere inteso come un punto di vigile ascolto delle varie problematiche presenti in tutte le sedi d'Italia a cui i colleghi iscritti e non iscritti alla FIMMG possono rivolgersi.
I singoli casi dopo esser stati esaminati dall' "Osservatorio FIMMG Medicina Fiscale INPS" saranno posti all' attenzione sia della Direzione Centrale INPS Prestazioni a Sostegno del Reddito che del Coordinamento Medico Legale Nazionale.
Si invitano quindi i colleghi iscritti e non alla FIMMG a segnalare mediante e-mail e/o fax alla sede Nazionale del Settore ,sia i casi di mancato rimborso ECM per disfunzioni dell' INPS , sia le sedi in cui si effettua un numero di numero medio di controlli mensili talmente ridotto da non rientrare nei parametri minimi previsti dallo stesso ENTE, nonostante non sia previsto per l'INPS un numero minimo di visite garantito.
Il settore FIMMG chiederà ufficialmente che tali sedi siano esonerate dal numero minimo di visite per ottenere il rimborso ECM, e contestualmente si chiederà di intervenire su quelle sedi dove il numero dei controlli effettuati risulta essere ridotto in maniera non giustificabile e tale da configurarsi come mancato controllo sullo stato di salute dei lavoratori in malattia.

Le segnalazioni dovranno pervenire all' attenzione dell' '
Osservatorio Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS'
e-mail : medicinafiscaleinps@fimmg.org -
Fax : 0817661366

Alfredo Petrone
Coordinatore Nazionale Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS

giovedì 2 luglio 2009

Mozione Conclusiva Coordinamento Nazionale Settore FIMMG Medicina Fiscale FIMMG

Il Coordinamento Nazionale del Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS, riunito in data 2 luglio 2009 presso la Sede Nazionale FIMMG in piazza Guglielmo Marconi - Roma, alla presenza del Segretario Nazionale Generale FIMMG Giacomo Milillo con il seguente ordine del giorno:
  • Elezione Esecutivo Nazionale di Settore con nomina del Segretario Amministrativo
  • Relazione del Coordinatore Nazionale e mandato da conferire all’Esecutivo Nazionale
  • Nomina responsabile progetto ECM
  • Nomina responsabile rapporti con la stampa
  • Nomina responsabile sito Web
  • Approvazione preventivo spese del settore
  • Assicurazione RC per iscritti al Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS

    Elegge all’unanimità il seguente Esecutivo Nazionale del Settore:
  • Coordinatore Nazionale: Alfredo Petrone
  • Vice - Coordinatore Nazionale: Silvio Trabalza
  • Segretario Amministrativo: Vincenzo Rossi

Sentita

La relazione del Coordinatore Nazionale, dopo ampia e approfondita discussione la approva all’unanimità.
In particolare dopo aver approvato ed espresso pieno consenso sull’operato dell’Esecutivo Nazionale reggente

Da mandato

Al Coordinatore Nazionale e all’Esecutivo Nazionale di compiere tutti gli atti ritenuti necessari per perseguire l’obiettivo di una
RIQUALIFICAZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE DEL MEDICO DI CONTROLLO INPS, NELLA AMBITO DI UN RAPPORTO DI LAVORO IN CONVENZIONE A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO


Il coordinamento nazionale del Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS nomina all’unanimità:
· Responsabile del progetto ECM: Ciro Scanzano
· Responsabile rapporti con la stampa: Silvio Trabalza
· Responsabile sito Web: Alfredo Petrone

Il coordinamento nazionale del Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS approva all’unanimità il preventivo spese del settore e prende atto dell’inserimento dei medici di controllo INPS nella convenzione FIMMG per le assicurazioni professionali.

Roma, 02 luglio 2009


Foto : Giacomo Milillo - Alfredo Petrone
02.07.2009

giovedì 25 giugno 2009

"Coordinamento Nazionale Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS"


A tutti gli iscritti al settore FIMMG Medicina Fiscale INPS

Giovedì 2 luglio alle ore 12.00 presso la Sede Nazionale FIMMG
in piazza Guglielmo Marconi 24 - Roma
alla presenza del
Segretario Nazionale Generale
dott. Giacomo Milillo

è convocato il
Coordinamento Nazionale del Settore
con il seguente OdG :
  1. Elezione Esecutivo Nazionale di Settore con nomina del Segretario Amministrativo

  2. Relazione del Coordinatore Nazionale e mandato da conferire all' esecutivo nazionale

  3. Nomina responsabile progetto ECM

  4. Nomina responsabile rapporti con la stampa

  5. Nomina responsabile sito Web

  6. Approvazione preventivo spese del settore

  7. Assicurazione RC per iscritti al Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS

Facendo seguito a richieste pervenute si comunica che oltre ai componenti del Coordinamento Nazionale e ai componenti dei Direttivi Regionali ,è consentita la partecipazione ai colleghi iscritti al settore che ne facciano richiesta per un numero max totale di 40 persone .

per info : medicinafiscaleinps@fimmg.org


Il Coordinatore Nazionale

Alfredo Petrone


mercoledì 17 giugno 2009

Iscrizioni FIMMG Medicina Fiscale INPS


Iscrizioni "secondo semestre 2009"
Per ricevere i moduli con le modalità di iscrizione ,essere informati sulle convenzioni per gli iscritti al
Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS,ricevere la password riservata agli iscritti per il
sito FIMMG Nazionale
e tanto altro ancora......
contattare :
medicinafiscaleinps@fimmg.org
.
Segreteria FIMMG Settore Medicina Fiscale INPS

venerdì 12 giugno 2009

COMUNICATO STAMPA FNOMCEO

COMUNICATO STAMPA del 10 giugno 2009DECRETO BRUNETTA E SANZIONI AI MEDICI: LA FNOMCEO ESPRIME LA PROPRIA CONTRARIETÀUn Documento condiviso che raccoglie le considerazioni dei medici sulle delicate questioni poste dalle certificazioni degli stati di malattia necessarie per le assenze dal lavoro sarà presto inviato al ministro Brunetta e alle Commissioni Parlamentari competenti a formulare i pareri sullo schema di decreto. Lo dichiara la FNOMCeO, che ha diramato la seguente nota."La Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (FNOMCeO), nell'ambito delle sue funzioni istituzionali, successivamente ad una valutazione autonoma, e confortata nei suoi indirizzi dai risultati di un'ampia ed articolata consultazione delle rappresentanze professionali mediche del settore, esprime forti perplessità sul metodo e preoccupate contrarietà nel merito delle previsioni contenute nello schema di decreto legislativo - presentato dal ministro Brunetta - di attuazione della legge 4 marzo 2009 n. 15, relativamente al rilievo e alle possibili sanzioni di carattere amministrativo civile e penale per il medico responsabile delle certificazioni di malattia. Già un anno fa, nella fase di preparazione della Legge 15/2009, avevamo offerto al ministro Brunetta la nostra collaborazione tecnico-professionale, al fine di trovare le soluzioni più appropriate alle delicate questioni poste dalla certificazione degli stati di malattia per le assenze dal lavoro. L'innovazione non stava - e non sta - nel rimarcare i profili di responsabilità penale (e amministrativa) che derivano da una certificazione che "attesta falsamente uno stato di malattia", da sempre sanzionata come reato di falso ideologico, quanto piuttosto nel trovare soluzioni appropriate ed efficaci in quella rilevante quota di attestazioni di condizioni di malattia poste a giustificazione di assenze dal lavoro, fondate su sintomi riferiti, non altrimenti obiettivabili né documentabili dal medico. Medico che, in queste circostanze, non può non attenersi al principio di precauzione e di garanzia verso il proprio assistito.Questa carenza di competenza sui fenomeni è ben evidente nelle norme specifiche del dispositivo in questione, e la nostra preoccupazione nasce anche dal fatto che, paradossalmente, tali norme rischiano di produrre effetti opposti, sollecitando il medico a irrobustire (e cautelare!) le sue prognosi - soprattutto quelle fondate su sintomi riferiti - con seconde opinioni di specialisti o con esami strumentali, alimentando così il circuito costoso ed inutile delle pratiche difensive.Abbiamo condiviso un Documento che raccoglie le nostre considerazioni in materia, lo invieremo al ministro Brunetta e alla Commissioni Parlamentari cui spetta formulare i pareri sullo schema di decreto e alle quali abbiamo sollecitato la nostra Audizione.In questo contesto così difficile, rinnoviamo la nostra disponibilità ad offrire soluzioni a questioni eluse o mal risolte nel dispositivo, in particolare:
* la ridefinizione delle modalità di attestazione per gli stati di inabilità temporanea al lavoro non direttamente documentabili e obiettivabili,
* le modalità e la modulistica (unica!) per l'invio telematico delle documentazioni,
* le responsabilità delle procedure di controllo e di verifica delle assenze - in particolare quelle brevi - che coinvolgono, con pari dignità e complessità tecnico professionale, l'autonomia e la responsabilità del medico, in questa circostanze avente funzioni fiscali.
(fonte sito ufficiale FNOMCEO)

lunedì 8 giugno 2009

RC professionale "FIMMG Medicina Fiscale Inps"

Medicina fiscale INPS:
a seguito dell'esercizio della professione come previsto nelle Leggi, Normative e accordi che disciplinano l’attività dichiarata; si intende esclusa la partecipazione a Commissioni (di valutazione, revisione, ecc.), nonché l’effettuazione di perizie medico-legali.

giovedì 4 giugno 2009

Iscrizioni "secondo semestre 2009"

Per ricevere i moduli con le modalità di iscrizione ,
essere informati sulle convenzioni per gli iscritti al
Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS,
ricevere la password riservata agli iscritti per il
sito FIMMG Nazionale
e tanto altro ancora......
.
Segreteria FIMMG Settore Medicina Fiscale INPS

martedì 26 maggio 2009

"ADNKRONOS" - "AGI" - "Il Giornale del Medico" intervistano Alfredo Petrone

SANITA': FIMMG A SACCONI E BRUNETTA, SU VISITE FISCALI TAVOLO CONFRONTO =PER EQUIPARARE SETTORE PUBBLICO E PRIVATO, 'POLO UNICO' MEDICINAFISCALE Roma, 26 mag. (Adnkronos Salute) - Un tavolo di confronto permettere 'ordine' nel sistema delle visite fiscali ed equiparareconcretamente, in questo campo, i lavoratori pubblici e quelli privati. Achiederlo è Alfredo Petrone, coordinatore nazionale del settore 'medicinafiscale' nella Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg),che ha chiesto l'avvio di un confronto tecnico ai ministri del Welfare,Maurizio Sacconi, e della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, inuna lettera indirizzata anche al viceministro alla Salute Ferruccio Fazio,al sottosegretario al Welfare Pasquale Viespoli, e al presidente dellaFederazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo) Amedeo Bianco.Oggi, infatti, i lavoratori del pubblico e del privato non hanno lo stessosistema di controllo. A partire dai controllori: "Medici Asl perl'amministrazione pubblica, camici bianchi dell'Inps per il privato",spiega Petrone all'ADNKRONOS SALUTE, sottolineando che non mancano, inalcuni casi e per alcune categorie, sovrapposizioni e sprechi. Ma ci sonodifferenze anche sugli orari delle visite. "La reperibilità dei pazientidel settore pubblico è dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 20. Mentre i medicidell'Inps visitano dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19. Con un trattamentoevidentemente diverso tra lavoratori". Il sindacato, a partire dalladichiarata volontà della parte pubblica di un completo riordino delsistema, chiede in particolare un 'polo unico' di medicina fiscale, con ilpassaggio dei medici Inps al Servizio sanitario nazionale. Ma chiede anchele stesse fasce orarie di vista per tutti. Punta inoltre all'introduzionedell'autocertificazione da parte dei lavoratori per i primi tre giorni dimalattia e, come "già prevista e confermata dal testo legislativo dellariforma Brunetta", alla "ricezione telematica da parte dell'istituto diprevidenza". Per Petrone "è urgente attivare un tavolo tecnico conrappresentanti del ministero del Lavoro e della salute, del ministerodella Pubblica amministrazione, dell'Inps, della Fnomceo e dei sindacatidei medici di medicina generale e dei medici di controllo". Obiettivo"mettere definitivamente ordine all'intero sistema delle visite fiscaliche vada verso una completa revisione della disciplina che soddisfi leaspettative di tutte le parti compresa quella dei lavoratori in malattia",conclude. (Ram/Adnkronos Salute) 26-MAG-09 16:39KRONOSAlfredo Petrone
******************************************************************************
FIMMG: POLO UNICO PER MEDICINA FISCALE(AGI) - Roma, 26 mag. - "Non e' piu' differibile l'equiparazione totalenella disciplina delle assenze per malattie del sistema pubblico a quelloprivato come revisione del sistema delle visite fiscali e quello delregime di reperibilita' durante la giornata che dovra' essere uguale inentrambi i settori". Lo afferma il settore Fimmg Medicina fiscale Inps cheesprime "la piena condivisione su quanto scritto nell'art 55-septies-(controlli sulle assenze) del decreto legislativo di attuazione dellariforma della pubblica amministrazione". In una nota si auspica "lacreazione di un polo unico della medicina fiscale Inps/Asl con ilpassaggio dei medici Inps al Ssn, ricezione telematica da parte dell'Istituto di previdenza dei certificati gia' prevista e confermata daltesto legislativo della riforma Brunetta, autocertificazione del pazienteper i primi tre giorni di malattia, e rivisitazione del sistema diindennizzo della malattia dei braccianti agricoli. Il settore Fimmgritiene urgente la creazione di un tavolo tecnico, e per questo stalavorando, che comprenda il ministero del Lavoro e della Salute, ilministero della Pubblica amministrazione, l'Inps, la Fnomceo e i sindacatidei medici di mmg e dei medici di controllo per mettere definitivamenteordine all' intero sistema delle visite fiscali che vada verso unacompleta revisione della disciplina che soddisfi le aspettative di tuttele parti compresa quella dei lavoratori in malattia". .
*************************************************************************
Il GIornale del Medico
Fimmg, appello per un polo unico delle visite fiscali>>> di Francesca Giani> L’equiparazione nel sistema delle visite fiscali del settore privato,> gestito dall’Inps, al pubblico, gestito dalle Asl, non è più differibile.> A lanciare l’appello Alfredo Petrone, responsabile del settore Medicina> fiscale Inps della Fimmg, all’indomani dell’approvazione da parte del> Consiglio dei ministri dello schema di decreto legislativo sulla riforma> della Pubblica amministrazione.> «È quanto mai necessario» spiega Petrone «procedere alla creazione di un> polo unico della medicina fiscale, con il passaggio dei medici di> controllo Inps al Ssn e il mantenimento della ricezione telematica dei> certificati in seno all'Inps – in accordo per altro con quanto previsto> dal provvedimento. Altro passaggio obbligato in questa direzione> l’uniformazione del sistema di reperibilità e l’autocertificazione dal Mmg> per i primi tre giorni di malattia».> Riteniamo urgente, continua il coordinatore dei medici di controllo, la> creazione di un tavolo tecnico con il ministero del Welfare e della Pa,> l'Inps, la Fnomceo e i sindacati dei medici di Mg e dei medici di> controllo, con l’obiettivo di mettere definitivamente ordine all'intero> sistema delle visite fiscali.>

lunedì 25 maggio 2009

Ancora un utile e decisivo intervento dell' Osservatorio FIMMG

ISCHIA 25/05/09
Gentili amici del direttivo FIMMG MEDICINA FISCALE INPS ; vi informo che finalmente in data 21/05/09 ,io ed il collega Trani abbiamo ricevuto il bonifico da Pozzuoli dei pagamenti relativialle visite effettuate nei mesi da giugno a tutto marzo. A tal proposito intendo ringraziare vivamente quanti si sono impegnati per la nostra giusta causa, in particolare Tommaso Brancati che spero di conoscere quantoprima, ma soprattutto ringrazio il nostro Presidente Alfredo Petrone il quale si è prodigato molto, intervenenendo anche presso la direzione generale a Roma affinchè riuscissimo ad ottenere ciò a cui avevamo diritto.Spero che questo risultato vi incoraggi ancora di più al fine di affrontare con maggiore decisione e fiducia le battaglie che vi attendono per raggiungere gli obiettivi che tutti noi auspichiamo.Vi ringrazio ancora di cuore e vi saluto cordialmente.
Antonio Franzese
medico di controllo Ischia (NA)
Gentili colleghi, ho il piacere di informarvi che dopo lunga attesa si è finalmente concretizzato (in data 21/05) il pagamento delle visite fiscali del 2008. Desidero esprimere un sentito ringraziamento a tutti coloro che si sono attivati nelle sedi competenti presso l'INPS per segnalare la sconcertante situazione che si era venuta a creare a danno di noi medici fiscali della sede di Ischia. Una particolare menzione per il collega Alfredo Petrone che ha seguito in prima persona la nostra vicenda e ci ha puntualmente aggiornato sugli sviluppi della vertenza. Un doveroso plauso alla FIMMG Medicina Fiscale INPS che, di fatto, è stato il nostro unico serio interlocutore al quale sottoporre le problematiche relative alla sede INPS di Ischia.

Cordiali saluti
Salvatore Trani

venerdì 22 maggio 2009

Costituita Sede Regionale Toscana






Il giorno 21 Maggio 2009, presso la sede FIMMG di Firenze
si è riunita l’assemblea generale degli iscritti al

"Settore FIMMGMedicina Fiscale INPS della regione Toscana".
L’assemblea ha preso atto del numero degli iscritti ed in accordo con il regolamento del settore ha costituito la sede regionale Toscana del Settore “FIMMG Medicina Fiscale INPS”.
L’assemblea ha eletto all’unanimità il seguente Esecutivo Regionale di Settore :



Coordinatore Regionale :

Dott. Ciro Giuseppe SCANZANO

Vice Coordinatori regionali :

Dott. Manrico PAZZAGLI – Dott. Donatello CARLI

Segretario amministrativo :

Dott.ssa Sandra CIRIELLO

mercoledì 13 maggio 2009

Assemblea Regionale Toscana Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS e Costituzione Sede Regionale












Si comunica che Giovedì 21 Maggio alle ore 20.30 si terrà a Firenze,
presso la sede FIMMG di Viale Milton n.3,
alla presenza del Vice-Segretario Nazionale Generale FIMMG Dr.Mauro Ucci,
l'Assemblea Regionale FIMMG Toscana del Settore Medicina Fiscale INPS.
In tale occasione sarà costituita ufficialmente la
"Sede Regionale Toscana Settore FIMMG Medicina Fiscale Inps".
Con la presente si invitano tutti i colleghi delle province toscane(iscritti e non )
a partecipare numerosi affinchè si possa avere un utile
momento di confronto sulle
problematiche regionali e nazionali e sulle possibili prospettive
della Medicina Fiscale INPS.




venerdì 8 maggio 2009

Costituita Sede Regionale Sicilia






Coordinatore Regionale :

dott. Giovanni D'amico





Vice Coordinatori Regionali :

Dott.ssa Anna Napoli - Dott.ssa Annamaria Tommaso

Dott. Giuseppe Cappadonna - Dott. Libero Ragona


Segretario Amministrativo :

Dott. Giuseppe Quattrocchi

mercoledì 29 aprile 2009

Assemblea Regionale Sicilia Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS





.
.
.
.
Si comunica che Giovedi 07 maggio 2009 alle ore 15.30 si terrà a Messina presso la sede FIMMG in Via del Santo, 8 - 98124
alla presenza del Segretario Generale Regionale FIMMG dott. Giacomo Caudo
"l' Assemblea Regionale Sicilia Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS "
in tale occasione sarà costituita ufficialmente la
Sede Regionale Sicilia
Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS
.




Alfredo Petrone

domenica 12 aprile 2009

martedì 7 aprile 2009

Dal sito Nazionale www.fimmg.org

EMERGENZA TERREMOTO
La Fimmg è vicina alla popolazione abruzzese e ai colleghi colpiti da questa immane tragedia.
Codice Iban: IT 80 G 03002 05259 000401122950
Intestato a: FIMMG
Causale versamento: FIMMG per l’Abruzzo
I fondi raccolti saranno destinati a supportare le necessità dei medici di tutta la medicina generale colpiti dal terremoto, secondo criteri che saranno stabiliti insieme ai colleghi abruzzesi.
Segnaliamo anche il numero attivato dalla Protezione Civile per mandare 1 euro tramite sms: 48580

lunedì 6 aprile 2009

Terremoto

Il Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS è vicino , in questo delicato momento, a tutti i colleghi e alle loro famiglie delle zone colpite dal Terremoto

mercoledì 1 aprile 2009

Incontro INPS - Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS

dal sito FIMMG Nazionale : www.fimmg.org

COMUNICATO
In data 1° Aprile 2009, in seguito alla richiesta avanzata dal Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS, si è svolto in un clima di cordialità e collaborazione un incontro ufficiale tra il Coordinatore Nazionale Medico Legale Prof. Massimo Piccioni, su delega del Presidente INPS Antonio Mastrapasqua , e il Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS rappresentato dal Coordinatore Nazionale dott. Alfredo Petrone e dal Vice Coordinatore Nazionale dott. Silvio Trabalza.
Il Prof. Piccioni ha riferito che l’ Istituto è attento ed interessato sia ad un miglioramento della qualità del servizio della Medicina Fiscale INPS che ad una riqualificazione professionale dei medici di controllo che risponda maggiormente alle esigenze dell’Ente.
A tale scopo entrambe le Parti auspicano che l’incontro avuto sia l’inizio di un percorso di collaborazione per il raggiungimento degli obbiettivi comuni.
La FIMMG conferma il grande interesse della categoria dei Medici Fiscali INPS ad una efficace razionalizzazione dell’attività dei controlli sullo stato di malattia dei lavoratori.
SI comunica che oggi 1 Aprile 2009, a seguito della richiesta avanzata dal Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS,
si è tenuto un incontro ufficiale tra il Coordinatore Nazionale Medico Legale Prof. Massimo Piccioni, su delega del Presidente INPS Antonio Mastrapasqua , e il Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS
rappresentato dal Coordinatore Nazionale dott. Alfredo Petrone ed il Vice Coordinatore Nazionale dott. Silvio Trabalza.
L'Incontro è stato rassicurante, proficuo e cordiale
Seguirà a breve un comunicato ufficiale

lunedì 9 marzo 2009

Amedeo Bianco confermato Presidente della FNOMCEO


IL Settore FIMMG Medicina FIscale INPS esprime piena soddisfazione per la riconferma del Presidente Amedeo Bianco e del vice presidente Maurizio Benato

sabato 7 marzo 2009

Avanzo finanziario 2008 INPS!!!


2009-03-07 13:05
(ANSA) - ROMA, 7 MAR - Avanzo finanziario boom per l'Inps nel 2008. L'Istituto ha registrato 11.275 mln (+21,5% rispetto al 2007) grazie alle entrate contributive. Le entrate sono state 267.171 mln(+5,3%) a fronte di 255.896 mln di uscite (+4,7%). La gestione economica ha avuto un risultato positivo di 11.068 mln(+60% sul 2007).Hanno influito sui conti gli aumenti al 20% dei contributi di artigiani e commercianti e al 24% degli iscritti alla gestione separata.Stretta su pensioni di invalidita',nel 2008 +150mila. (fonte Ansa)

giovedì 26 febbraio 2009

FIMMG Medicina Fiscale INPS
Tesseramento anno 2009


  • consulenza legale e tributaria
  • assistenza legale gratuita
  • assicurazione professionale
  • ECM
  • Osservatorio FIMMG
  • ...e tanto altro ......

INFO : medicinafiscaleinps@fimmg.org

http://www.fimmg.org/settori/inps

http://mfi.fimmg.org/

giovedì 1 gennaio 2009

Nuove Sedi Regionali Settore FIMMG Medicina Fiscale INPS

  • ABRUZZO :
Coordinatore Regionale dott. Roberto Topazio



  • MARCHE :
Coordinatore Regionale dott.ssa Maria Teresa Berrè



  • FRIULI VENEZIA GIULIA :
Coordinatore Regionale dott. ssa Fiorella Vazzoler